MONTE ATHOS STORIA CULTURA E CUCINA

November 4, 2016

 

È stata la prima volta per me visitare l’area di Monte Athos nella penisola della Calcidica. Tutte le volte che sentivo nominare l’area in questione la mia mente mi portava in quei monasteri con i monaci in clausura, in quei luoghi mistici che da sempre voglio visitare, dov’è vietato l’ingresso alle donne, è vietato uscire è avere contatti con il mondo fuori. Una scelta di vita molto dura. Nonostante non sono un religioso praticante, fin da piccolo, i luoghi sacri di tutte le religioni, mi affascinano, m’incuriosiscono.  Chissà se un giorno riuscirò a entrare e vedere da vicino la loro vita, poi vi dico che secondo me la cucina dei monaci è molto interessante, genuina, sana, sono sicuro che dalla semplicità nascono grandi piatti.

Lasciando il fascino del sacro monte, vi racconto il fascino dell’area di Monte Athos che ho scoperto nel mio viaggio. Un luogo, ancora non contaminato dal turismo di massa, selvaggio e altrettanto incantevole. Ogni anno da maggio a giugno è organizzato il festival enogastronomico dell’area di Monte Athos, con ricette tradizionali e tanti chefs della penisola che propongono i loro piatti innovativi con prodotti esclusivamente del territorio ispirati dalla tradizione. La prima città che ho visitato dove si sviluppa il festival è Olimpiada. La città di Aristotele, il luogo dove si trovano i reperti della città ellenica.  Un villaggio piccolo e tranquillo, ideale per una vacanza di relax, immerso nel verde che lo circonda in una natura selvaggia e incantevole.

È molto interessante fare una camminata seguendo il sentiero archeologico nella città di Aristotele per ammirare la bellezza dei luoghi storici e il meraviglioso panorama. Per gli appassionati di cucina, una guida durante il sentiero vi dimostrerà come riconoscere le erbe aromatiche selvatiche, raccoglierle e assaporarle. Vi consiglio vivamente di andare a vedere le cascate, un percorso incantevole, fiabesco per scoprire la natura selvaggia di questa meravigliosa penisola. Credetemi rimanete incantati.

Olimpiada ha tutto, storia, religione, mare, natura, cucina tutta da gustare e bella gente che sarà contenta ad accogliervi.

Per dormire gli alloggi non sono mancano, comunque è un piccolo villaggio e le strutture attrezzate non sono tantissime. Io sono stato ospite in una struttura nuova, ideale per famiglie, attrezzata di tutto. Piscina, giardino, angolo cucina in ogni appartamento e luminosissimo. Aristotelia Gi www.aristoteliagi.com  a due passi dal mare, poi la colazione greca, quella vera e tradizionale,  preparata dalla signora che lo gestisce sarà un bellissimo risveglio per tutti, dal dolce al salato, tutto buonissimo.  

I prodotti del territorio più importanti sono, l’olio extra vergine di oliva, il miele, favoloso, specialmente quello di pino, le olive e le erbe aromatiche che crescono spontaneamente quasi ovunque.

I ristoranti non mancano, purtroppo il mio tempo a disposizione non permetteva di visitare più di uno. Ho scelto quello più originale, il ristorante “Akroyiali”  www.hotel-liotopi.gr dello chef Louloudia Alexiadou , la tradizione la conosce benissimo, ama profondamente il suo lavoro. Piatti della tradizione, originali, preparati con grande maestria.

Poi il mio viaggio continua. Una visita lampo a un'altra citta della penisola. Ouranopolis si trova alle pendici del Monte Athos, in quest’unico monumento religioso che vive nel mondo, dove il mito incontra la realtà. Un bellissimo villaggio, proprio costruito accanto alla porta santa che collega il passato di splendore bizantino con il turismo.

Ouranoupolis ha una vista sul Mar Egeo e sulla baia di Monte Athos e sorge ai piedi della montagna imponente di Athos.

Dopo aver lasciato le valigie ad Alexandros Palace, più che  un hotel è un villaggio turistico, negozi, ristoranti tipo mensa, piscine, parchi giochi, bar, discoteche ecc.,  www.alexandroshotel-halkidiki.com , forse troppo costruito per i miei gusti, troppo incasinato. Preferisco qualcosa di più originale. Probabilmente i miei gusti sono particolari. Amo le cose semplici,  ma per chi ama avere tutto in portata di mano è perfetto. Anzi, visto che comunque non si trova in centro ma leggermente fuori  che per qualsiasi cosa vi serve bisogna utilizzare la macchina, questa struttura alberghera ha tutto quello che vi serve dentro. Subito dopo sono partito per raggiungere il centro di Ouranopolis per partecipare al cooking show delle signore del posto. Una ricetta con le lumache di terra, tradizionale  che rappresenta benissimo la storia culinaria di questo villaggio ….di cucina pero vi parlerò nel post successivo. Guardiamo insieme cosa fare a Ouranopolis. Sono sicuro che ce ne siano molte più cose da fare da quelle che descrivo, ma purtroppo il mio tempo a disposizione era poco.

Per cominciare, le spiagge più belle sono ben 61, tutte di sabbia, bellissime veramente. Potrete visitare il Monastero di Zigos, l'unico monastero del Monte Athos, che può essere visitato dalle donne, un luogo che offre la pace e la tranquillità. Se volete godervi un giorno, o più al mare in barca, la compagnia  Chalkidiki yachts fa per voi, potete noleggiare un catamarano per un giorno o una settimana per scoprire tutti gli angoli nascosti di questa bellissima penisola. Sul sito troverete le info che volete www.chalkidiki-yachts.gr

Vi dico però che nemmeno le barche possono avvicinare ai monasteri, devono navigare mantenendo una distanza di 500 metri (se mi ricordo bene). Solo il traghetto autorizzato può arrivare vicino che accompagna i pellegrini.

Il museo di storia popolare del paese, con costumi antichi e attrezzi originali,  vi porterà indietro nel tempo, un tuffo nella storia come si dice.

Godetevi questi luoghi  storici immersi in una natura selvaggia che vi accoglie in tutto il suo splendore, in un atmosfera mistica, affascinante, naturale e piena di sapori che rappresentano tutta la Grecia.

 

 

Please reload

ATENE 

© 2016 by Spyros Theodoridis.